Il nutrizionista

Hai domande sulla nutrizione del tuo gatto? Chiedile subito al nostro nutrizionista.

Parla con il nutrizionista

Domande e risposte già presenti

Ho due gatti (fratelli tra loro, della stessa cucciolata), di cui uno conserva pelo morbido e abbastanza lucido, ed è fisicamente in forma; l'altro invece ha perennemente il pelo arruffato e ha preso peso. Hanno la stessa alimentazione (principalmente crocchette) e sono entrambi molto attivi e giocherelloni. Come posso nutrirli al meglio?

Prima di tutto sebbene fratelli non è detto che siano uguali in tutto e per tutto, probabilmente uno è un po' più delicato dell'altro. Il consiglio che mi sento di darle è quello di cambiare alimentazione e di propendere per un alimento che nello stesso tempo salvaguardi la salute della cute ma possa essere somministrato anche al gattino che non presenta alcuna esigenza.

E' importante inoltre seguire le dosi consigliate indicate sulla confezione in modo tale da nutrire i gatti in linea con le loro esigenze. Avendone due è possibile cercare di controllare l'alimentazione di ogni gatto dandogli da mangiare in due luoghi separati, sotto la sua supervisione in modo da capire se effettivamente ogni gatto mangia la propria dose oppure no. Nei migliori negozi della grande distribuzione può trovare PURINA ONE Speciale Pelle e Pelo, un alimento completo specificatamente formulato per mantenere la salute della pelle e la bellezza del pelo. Se i i suoi gatti sono stati sterilizzati, lo può usare alternandolo con PURINA ONE Sterilcat che grazie alla formulazione specifica favorisce il controllo del peso dopo la sterilizzazione.

Il mio gatto è sovrappeso. Non riesco a farlo dimagrire, come posso fare?

Mantenere il peso forma del proprio gatto è importante per evitare che quest’ultimo possa incorrere in problematiche di salute, che possono essere legate a questo fattore. Ad esempio, il rischio di incorrere in forme di diabete possono essere fino a quattro volte superiori.

Mantenere il giusto peso del proprio gatto è inoltre importante per evitare di sovraccaricare la sua struttura ossea mantenendo una corporatura snella e preservando le articolazioni.
Ad ogni modo, se il proprio gatto è sovrappeso, semplici accorgimenti nella sua dieta e nel suo stile di vita possono permettergli di tornare facilmente al suo peso ideale.

Tutto parte da una corretta alimentazione: è importante capire se si sta fornendo al proprio gatto la giusta quantità di cibo oppure se si sta esagerando. L’utilizzo di alimenti confezionati, completi e bilanciati, aiuta a capire questa importante informazione e ad aggiustarla se non adeguata. Questi alimenti, le crocchette ad esempio, mostrano sempre sulla confezione la dose giornaliera raccomandata a seconda del peso del gatto e possono essere scelte a seconda del bisogno specifico del gatto: esistono alimenti per gatti sterilizzati, per gatti che vivono tendenzialmente in casa e per gatti che hanno una maggiore predisposizione alla formazione dei boli di pelo. Puoi trovare il prodotto più adatto alle esigenze del tuo gatto nella sezione TROVA IL TUO PRODOTTO.

Coinvolgere il proprio veterinario di fiducia può essere di aiuto per valutare insieme una corretta alimentazione.
Se il gatto è molto vorace e finisce la sua dose di alimentazione giornaliera in pochi minuti, è possibile suddividergliela in più pasti per due motivazioni: la prima è per il proprietario che evita di cadere nella tentazione di dargli cibo in aggiunta. La seconda è per il gatto che mangiando poco e spesso si dovrebbe sentire più sazio.

E’ importante leggere le etichette dei prodotti acquistati: sceglierli completi e bilanciati significa che non è necessario aggiungere altre fonti di nutrizione alla dieta del gatto.
Se durante il gioco, il proprietario utilizza snack per premiare o interagire con il proprio gatto le dosi dell’alimento principale devono essere adattate e ridotte di conseguenza.
Il gioco è importante per il benessere del gatto: vivere in casa, per un gatto può significare passare molto tempo a dormire.

E’ importante inserire nella vita del gatto dei momenti di attività, che lo aiuteranno a bruciare le calorie in eccesso. Per i gatti più pigri questo può essere difficile, ci sono in commercio dei giochi in cui possono essere inserite crocchette che possono spronare il gatto a giocarci insieme per ottenere il premietto all’interno. In alternativa, ne esistono anche alcuni che contengono erba gatta e che quindi attirano il gatto stimolandone l’interesse a giocarci insieme. Anche sistemare la ciotola di cibo del gatto in un posto lontano ad esempio dalla sua cuccia può essere un bon modo per costringerlo a fare dei passi e quindi bruciare calorie.

La costanza premia: questi piccoli ma importanti accorgimenti vanno seguiti giorno dopo giorno. Solo così i risultati arriveranno e il proprio gatto tornerà ad essere nel pieno della sua forma fisica!

Ho appena accolto in casa un gattino. Come posso nutrirlo al meglio?

I primi 12 mesi di vita di un gatto sono fondamentali per garantirgli una vita in salute: in questo periodo infatti, i gattini vivono un’intensa fase di sviluppo passando dall’infanzia all’età adulta.

Per questo motivo, i gattini hanno bisogno di molte più energie di un gatto già adulto ed è importante nutrirli con un alimento specificamente formulato per loro, completo e bilanciato. Le crocchette sono una buona scelta e possono essere ammollate con acqua per facilitarne la masticazione.

Oltre alla scelta di un prodotto specifico, è anche importante considerare come somministrarglielo: è raccomandato infatti suddividere la dose giornaliera in più pasti, tre o quattro, in modo tale che i nutrienti siano assimilati pian piano e non vi siano un sovraccarico dello stomaco, ancora piccolo e in fase di crescita, del gattino. Non bisogna infine dimenticarsi che generalmente i gatti possono definirsi “mangiatori occasionali” e quindi nutrirsi poco e spesso è nella loro natura.

Ultimo consiglio è quello di stabilire fin da subito il luogo in cui la ciotola di cibo e la ciotola di acqua (sempre fresca e pulita) saranno disponibili. Questo è molto importante per stabilire una routine con il gattino, permettergli di ambientarsi e prendere confidenza con gli spazi e con la sua nuova vita al meglio!

Buon benvenuto a casa al piccolo gattino!

Quanto devo dare da mangiare al mio gatto?

Le dosi giornaliere di cibo devono essere definite sulla base delle tabelle nutrizionali sempre presenti sulle confezioni degli alimenti per i gatti. A volte però queste possono variare: bisogna infatti tenere in considerazioni altri fattori che possono influenzarle, ad esempio le condizioni climatiche, il livello di attività del gatto o le sue condizioni fisiche.

Occorre quindi valutare anche questi tre elementi per trovare la giusta quantità di cibo che il proprio gatto debba mangiare ogni giorno, per aiutarlo a mantenere una condizione fisica normopeso, importante per la sua salute e benessere.

Parlando di specificità fisiche e livello di attività, un gatto adulto sterilizzato che vive in appartamento, e che quindi ha probabilmente meno opportunità di muoversi rispetto ad un gatto che vive all’aperto, ha bisogno di circa 45 calorie per kg di peso corporeo. Se però il gatto non fosse sterilizzato, queste salirebbero fino a 60 calorie.

Per questo motivo, per la nutrizione di gatti sterilizzati, è suggerito acquistare prodotti specificamente formulati per loro, sviluppati con una formula che tiene conto di queste diverse esigenze.

Consulta il tuo veterinario di fiducia, valuterà insieme a te la giusta dose di cibo per il tuo gatto.